crostata-avena-e-mandorle-con-composta-di-mele
TEMPO PREPARAZIONE
20 minuti
TEMPO COTTURA
35 minuti
PERSONE
6-8
DIFFICOLTÀ
facile

INGREDIENTI
Per la pasta frolla all’avena e mandorle

200 g di farina di avena integrale macinata a pietra biologica Almaverde Bio 
270 g di farina 00 
30 g di mandorle tostate, raffreddate e frullate a grana fine con un cucchiaio di farina preso dal totale
250 g di burro freddo a pezzettini
200 g di zucchero semolato a grana fine
1 uovo
1 tuorlo
un pizzico di sale fino
semini di una bacca di vaniglia Bourbon o un cucchiaino di estratto

Per la composta di mele 

350 g di mele sbucciate e tagliate a pezzi 
50 g di zucchero semolato 
10 ml di succo di limone
3 g di amido di mais
un pizzico di cannella
mezza stecca di vaniglia Bourbon
una mela sbucciata e tagliata a fettine
mandorle a lamelle q.b.


PREPARAZIONE

  1. Preparate la pasta frolla all’avena e mandorle: in planetaria, con la foglia, o a mano sul piano di lavoro, lavorate brevemente le farine con le mandorle precedentemente frullate al mixer, il burro a pezzetti e la vaniglia, fino a sabbiare il composto. 
  2. Unite lo zucchero, il sale, il tuorlo e l’uovo e lavorate ancora fino ad amalgamare tutto, brevemente senza scaldare il composto. 
  3. Formate un panetto, avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero almeno 4 o 5 ore.
  4. Preparate la composta di mele. In un pentolino, riunite le mele sbucciate e tagliate a pezzi, lo zucchero, il succo di limone, l’amido di mais, la cannella e la vaniglia. Ponete su fiamma media e portate a ebollizione mescolando con un cucchiaio di legno o spatola. Cuocete circa 20 minuti continuando a mescolare, il composto dovrà ridurre di volume e diventare cremoso.
  5. Togliete dal fuoco e con un frullatore a immersione frullate fino ad ottenere una consistenza liscia e priva di pezzi. Fate raffreddare.
  6. Trasferite in un vasetto di vetro per confetture e fate riposare in frigorifero almeno 4/5 ore, meglio se tutta la notte. In questo modo avrete una consistenza perfettamente spalmabile.
  7. Trascorso il tempo di riposo della pasta frolla, stendete una metà sul piano di lavoro infarinato, ad uno spessore di 3 o 4 mm e rivestite lo stampo eliminando la parte in eccesso sui bordi che unirete al resto della frolla non ancora utilizzata. Riponete il panetto nuovamente in frigorifero.
  8. Bucherellate il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta e trasferite in frigorifero per almeno 30 minuti.
  9. Trascorso il tempo, farcite la crostata con la composta di mele, aggiungete delle mandorle a lamelle fino a coprire abbastanza uniformemente la superficie e poi aggiungete la mela a fettine. Terminate con delle strisce di pasta frolla realizzate con l’impasto avanzato. Queste dovranno essere larghe 3 o 4 mm, aiutatevi con un righello dopo aver steso la pasta con il matterello. 
  10. Fate riposare la crostata ancora 30 minuti in frigorifero.
  11. Infornate a 170°C per 25 minuti a mezza altezza e per altri 10 minuti nella parte bassa del forno.
  12. Sfornate, fate raffreddare e sformate. Spolverizzate con zucchero a velo prima di servire.

 

Ricetta realizzata in collaborazione con La Ricetta che Vale